X edizione del Festival Barocco

Anche quest’anno, per il terzo anno consecutivo, il Coro Musicanova ha confermato la sua partecipazione all’immancabile appuntamento del Festival Barocco, rinnovando l’adesione al progetto Palestrina.
L’iniziativa del Festival Barocco, giunta alla X edizione, ha presentato un ciclo di concerti ed incontri musicologici nei luoghi della Roma Barocca. Un’integrazione fra Musiche della tradizione italiana dei secoli XVI- XVII e XVIII e Palazzi Nobiliari, Chiese, Oratori e Biblioteche Monumentali della Città Eterna, integri e ben conservati, e quindi in grado di trasmettere alla società contemporanea la festosa ritualità e lo spirito concreto e immanente della grande tradizione barocca italiana.
Il programma del 2017 ha presentato musiche inedite o di rara esecuzione, affidate a prestigiosi esecutori con un ricco calendario di concerti.
Il Coro Musicanova ha partecipato con l’esecuzione della messa “Fratres ego enim accepi”, per un organico ad otto voci in due cori speculari. La messa è uno dei capolavori mai eseguiti prima del celebre compositore italiano Giovanni Pierluigi da Palestrina, pilastro della musica corale Rinascimentale.
Il Coro Musicanova ha replicato la sua esecuzione in due appuntamenti distinti: sabato 25 novembre nella suggestiva Basilica di Santa Cecilia, situata nel rione Trastevere nel centro storico di Roma, affiancato dal Coro femminile Eos che ha eseguito due mottetti inediti. Domenica 26 novembre il Coro Musicanova si è esibito nella Chiesa del Gesù, il gioiello del Barocco di Frascati, questa volta accompagnato invece dal Coro DeCanter, rinnovando così la collaborazione per il secondo anno consecutivo. Il Coro DeCanter ha preso anch’esso parte attiva al festival con l’esecuzione di tre mottetti di Francisco Guerrero, estratti dalla raccolta “Canciones y Villanescas Espirituales”, andando a completare l’organico della Messa.
Il Festival vuole essere non solo il luogo contemporaneo di una fruizione rituale della Musica Barocca, ma una sorta di laboratorio collettivo di una storia antropologica, che non cessa di stupire il mondo contemporaneo per la sua capacità di inclusione sociale e di compatibilità simbolica delle differenze.

Per ulteriori informazioni riguardo l’iniziativa del Festival Barocco è possibile consultare il sito ufficiale: http://www.romafestivalbarocco.it/

Nessun commento ancora

Lascia un commento

facebook like buttonFacebookFacebookFacebookFacebook