Il Musicanova è il vincitore del 46° Grand Prix de la Ville de Tours

Eccoci di nuovo a Roma, ritornati alla vita di tutti i giorni, dopo quest’ennesima esperienza gratificante che solo un’attività come il coro può regalarti. Oltretutto, questa volta, siamo anche tornati con una vittoria in tasca, e che vittoria!

La vittoria in uno dei concorsi del circuito mondiale di canto corale amatoriale più importante del mondo, che ci permetterà di partecipare nell’aprile del 2018 alla competizione tra i cori vincitori degli altri concorsi del circuito nell’arco del 2017: l’European Grand Prix for Choral Singing.

Una vittoria che è riuscita a pochissime compagini italiane e che non era mai riuscita prima al Musicanova, che ha arricchito dunque il suo già prestigioso palmares con questa entusiasmante impresa. Impresa che in pochi, al di fuori del mondo corale, possono comprendere fino in fondo.

Quel che è certo è che noi siamo consci di ciò che abbiamo realizzato, e gli amici, i parenti, i conoscenti che ci hanno visto tornare con sorrisi a 32 denti da Tours, magari non avranno capito appieno cosa abbiamo combinato, ma sicuramente vedendoci contenti ed entusiasti, hanno gioito della nostra euforia, e questo, da solo, è già abbastanza.

Siamo tornati a Roma più sicuri dei nostri mezzi, consapevoli che dei ragazzini sbarbatelli e ignari di cosa sia la Musica con la m maiuscola possono, grazie all’amicizia, alla voglia di crescere divertendosi, alla costanza, arrivare a rappresentare un’eccellenza italiana nel mondo, calcando il palco di Tours con una consapevolezza di cui solo dieci anni prima si era completamente ignari. Siamo tornati consci del fatto che nulla, se perseguito con determinazione ed impegno, sotto l’occhio vigile di un’abile guida, ci è precluso.

Festeggiare il momento della proclamazione insieme agli amici con cui hai condiviso le esperienze più importanti della tua vita, è stato semplicemente indescrivibile.

Abbiamo sperato che quel momento di pura gioia durasse per sempre, ma poi, ripensandoci, non è ciò che vogliamo, perché la vita è fatta così, di alti, in cui vengono coronati tutti gli sforzi profusi in precedenza, e di bassi, dove si lavora sodo per cercare di raggiungerne di altri.

E allora, si ritorna a Roma, alla vita di tutti i giorni, impegnandosi ed aspettando con calma che dentro di noi cresca lentamente l’attesa per quando arriveranno altri momenti come questi, momenti unici, indimenticabili, magici.

Grazie Musicanova.

Nessun commento ancora

Lascia un commento

facebook like buttonFacebookFacebookFacebookFacebook